I meravigliosi disegni di Carol Rossetti

Carol Rossetti è una disegnatrice e illustratrice brasiliana che ha iniziato il progetto “Mulheres” (Women) per rappresentare dei chiari e semplici esempi di abbattimento di stereotipi quotidiani.

Lei stessa, sul sito, dice:

Quando volevo trovare un tema, ho optato per l’intersezionalità perché è qualcosa che riconosco come un problema personale.

Mi hanno sempre disturbato i costanti tentativi sociali di controllare i corpi delle donne, i comportamenti e le identità. Questo controllo fa così profondamente parte della nostra cultura che quasi non comprendiamo quanto sia crudele e quanto limita le nostre scelte personali.

Tuttavia, non credo che sia sufficiente discutere esclusivamente le questioni che colpiscono specificatamente le donne. Dobbiamo anche parlare di razzismo, omofobia, transfobia, classicismo, xenofobia e discriminazione delle disabilità.

La lotta per l’uguaglianza e il rispetto è molto ampia e dovrebbe essere inclusiva.

Non tutte le situazioni che disegno sono vissute esclusivamente da donne. Molte di loro possono essere vissute da qualunque essere umano e invito tutti gli uomini a identificarcisi. Questo non è un progetto esclusivo per le donne e non riguarda contemporaneamente tutte le donne.

La decisione di attirare solo le donne è stata in parte motivata da un’identificazione personale. Ma d’altra parte, mi sembra interessante suscitare negli uomini la possibilità di identificarsi con i personaggi femminili.

Ricordo che quando ero più giovane era comune che i film / libri / animazioni interpretati da personaggi femminili venivano considerati “per ragazze”, mentre le storie con personaggi maschili erano “per tutti/e”.

Il fatto che le mie protagoniste siano donne non fa che questo sia un progetto solo “per le ragazze”.

Qui un video in cui racconta come sia nato il progetto:

Sul sito (qui) è possibile acquistare tutte le cartoline, sia in inglese che in portoghese.

Tra le cartoline troviamo queste 6 collezioni:

  • “Moda” (Fashion): Lydia, Marina, Mariana, Joanna, Leticia, Helena, Priscilla, Ursula, Laura e Eduarda.
  • “Corpo” (Body): Jessica, Olivia, Andressa Luana Liz e Tainá, Debora e Daniele, Lorena, Silvia, Amanda, Jane, Maíra e Tatiana.
  • “Identidade” (Identity): Aline, Maite, Larissa, Mayra, Natalia, Sarah, Susan, Babi, Vanessa e Bruna Krenak.
  • “Escolhas” (Choices): Isaura, Lily, Lola, Monica, Rosa, Alice, Bia, Clara, Wendy e Fernanda.
  • “Amores” (Love): Bela, Lucas and Leo, Camila and Patricia, Luma and Daniel, Manu, Rita and Diego, Diana and Lucas, Aleria and Linda, Chiara and Suzi, Janine and Erica and Lilian.
  • “Valentes” (Brave): Giselle, Elisa, Bette, Brenda, Rebecca, Sophia, Tejaswini, Vicky, Yasmin e Yumi.

Inoltre, al di fuori delle collezioni, troviamo anche queste cartoline che vale la pena condividere:

Rashida, Chris and Leo; Rachel; Tina; Sasha; Rafaela; Nicole; Nayana; Natasha; Martha; Marie; Lana; Katja; Juliana; Heidi; Giovana; Gabi;  Whitney; Violet and Andrea; Suki;  Samira; Samantha; Poliana;  Paloma; Nadia; Maya; Louise; Liv;  Kelly; Flora; Collette; Claudia; Cecilia; Anne; Ana; Alanna; Agnes; Myriam. 

Ovviamente non sono tutte, se vi sono altre cartoline che vi piacciono e non le vedete nella lista, fatemelo sapere, sarò felice di aggiungerle!

Andiamo a conoscerle una per una.

Dalla collezione Moda/Fashion

LYDIA

Lydia ama indossare minigonne, ma il suo ragazzo le chiede sempre di cambiarsi con qualcosa che la copra di più.

Lydia ha pensato che è meglio cambiare compagnia e uscire piuttosto con persone che non la giudicano per come si veste.

Lydia

MARINA

Marina ama il suo vestito a strisce ma le riviste di moda dicono che le strisce orizzontali non vanno bene per il suo corpo.

Non ascoltare quello che dicono le riviste, Marina. La cosa importante è che indossi quello che ti piace e ti fa sentire a tuo agio col tuo corpo.

Marina

MARIANA

Mariana ha sempre amato andare in spiaggia. Tuttavia, è da qualche tempo che le persone hanno iniziato a parlar male del suo corpo e le hanno persino detto di non mettersi più il bikini ma qualcosa di più discreto.

Mariana, il tuo corpo non è un ornamento che deve accontentare gli altri. Vai in spiaggia in qualunque modo ti piaccia! Le persone che non approvano il tuo aspetto possono sempre andare da qualche altra parte.

Mariana

JOANNA

Dopo 5 anni di battaglia contro il suo corpo, Joanna si è convinta a indossare un bikini in spiaggia.

Joanna ha passato dei bellissimi momenti e ha realizzato che non ha bisogno di cambiare il suo corpo per sentirsi bene!

Joanna.jpg

LETICIA

Letizia ha tagliato i capelli molto corti, e le persone nel luogo di lavoro le hanno chiesto se “è diventata lesbica” (nda. butch vuol dire letteralmente “maschiaccio” ed è un termine offensivo, il corrispettivo italiano di “camionista” per indicare una lesbica con atteggiamenti ed abbigliamento che si considerano mascolini).

Leticia, il tuo orientamento sessuale non ha niente a che fare col taglio dei capelli, e di sicuro non affare dei tuoi colleghi e delle tue colleghe!

Leticia.jpg

HELENA

Helena evitava di indossare i tacchi alti perché tutti le dicevano che sarebbe stata troppo alta.

Poi Helena si è provata le Louboutins e non ha più smesso di indossarle.

Helena

PRISCILLA

Priscilla aveva paura di uscire in pubblico con un vestito per la prima volta.

Quel giorno divenne uno dei migliori della sua vita e da qual giorno ha deciso di non indossare più abiti considerati “maschili”.

Priscilla.jpg

URSULA

Ursula non si è mai truccata.

Questo non è un problema, Ursula! Sei tu che decidi della tua faccia!

Ursula

LAURA

Laura indossa solo vestiti larghi perché non si sente a suo agio con i così detti vestiti “da donna”.

Laura, il genere non viene definito dai vestiti. Tutti dovrebbero indossare ciò che più piace. Hai un intero negozio di vestiti da guardare, non solo la sezione “donne”.

Laura.jpg

EDUARDA

Era un giorno caldissimo quando Eduarda indossò pantaloncini a scuola. L’insegnante le disse che non avrebbe dovuto mai vestirsi così di nuovo, perché i ragazzi si distraevano durante la lezione.

Eduarda, non spetta a te far sì che gli altri si comportino decentemente e con rispetto. Indossa quello che ti fa star bene!

Eduarda

Dalla collezione Corpo/Body

JESSICA

Jessica è sempre stata magra e si infastidisce molto quando sente le persone dire “i veri uomini amano le curve”.

Jessica, il tuo corpo non esiste per essere amato da “veri uomini”. Non devi niente agli altri, devi piacere solo a te stessa.

Jessica

OLIVIA

Quando Olivia perse i capelli, pensò che non avrebbe mai avuto il coraggio di uscire di casa senza la sua parrucca.

Ma è passato un po’ di tempo adesso e Olivia è tornata ad amare nuovamente se stessa trovando la sua bellezza aldilà della parrucca. C’è molta libertà nell’amarsi interiormente, vero Olivia?

Olivia.jpg

ANDRESSA, LUANA, LIZ E TAINA’

Andressa, Tanià, Liz & Luana hanno molti tatuaggi e hanno sentito persone dire che questi tatuaggi sono segno di promiscuità.

Ragazze, non preoccupatevi. Decorate il vostro corpo come volete e andate a letto con chi volete voi. I tatuaggi continueranno a non avere una relazione con la sessualità.

Andressa Luana Liz e Tainá.jpg

DEBORA E DANIELE

Debora ama il suo piccolo petto mentre Daniele ha scelto di ingrandirsi il seno.

Ragazze, la scelta è solo vostra! E’ il vostro corpo e dovreste farci quello che vi rende più felici.

Debora e Daniele.jpg

LORENA

C’è voluto molto tempo a Lorena per trovare la sua sensualità, perché non si è mai vista rappresentata come una bellezza, ma solo come una tragedia.

Ma sei molto di più di come i media ti rappresentano, Lorena! La tua sedia a rotelle rappresenta la libertà e può passare sopra a chiunque ti riduca ad uno stereotipo.

Lorena.jpg

SILVIA

Silvia ha i capelli bianchi. Le persone continuano a dirle di tingerli, così non sembra vecchia.

Silvia, tingersi i capelli è una scelta, non un obbligo. Se ti piacciono i tuoi capelli nessuno può dirti cosa devi farci. L’età non è un motivo di vergogna. I tuoi capelli sono belli e la scelta è solo tua!

Silvia.jpg

AMANDA

Amanda ha deciso che non le piace radersi.

Amanda, è il tuo corpo e ci puoi fare quello che vuoi. Nessuna convenzione sociale dovrebbe dir qualcosa sulla tua identità.

Amanda.jpg

JANE

A Jane è stato detto che sarebbe stata molto carina se avesse perso qualche chilo.

Jane, la tua bellezza e la tua autostima non sono definite dal tuo peso.

(E sarebbe bello che le persone che ti dicono questo sapessero quando tenere la bocca chiusa)

Jane.jpg

MAIRA

Maira ama i suoi capelli afro! Ma i pettegolezzi dicono che i suoi capelli sono brutti, ispidi, strani, crespi, brutti.

Maira, non lisciarteli per questo. I tuoi capelli sono memoria, origini, forza, bellezza, identità e tanto amore! I tuoi capelli, oltre ad essere magnifici, sono tuoi. Tu decidi cosa farne.

Maria.jpg

TATIANA

Tatiana spesso si vergogna del suo corpo perché ha la cellulite.

Tatiana, una cosa così naturale e innocua non dovrebbe essere una ragione per sentirsi imbarazzate.

Tatiana

Dalla collezione Identidade/Identity

ALINE

Aline è bisessuale è le persone dicono che non è una gran cosa, è solamente tanto confusa.

Se non è “allineata” con i pensieri di queste persone è solo perché l’amore che Aline prova supera le etichette. Il tuo orientamento sessuale non richiede l’approvazione del pubblico, Aline!

ALINE.jpg

MAITE

Quando Maite ha avuto la sua prima ragazza a 16 anni, molte persone pensarono che stesse solo sperimentando.

Potrebbe essere anche stato, ma Maite non si ricorda di aver sentito dire che sua sorelle stesse attraversando una fase quando ha avuto il suo primo ragazzo…

maite.jpg

LARISSA

Larissa si è sentita dire migliaia di volte che non è una “vera donna”.

Ma è esattamente ciò che se sei, Larissa. Tu sei l’unica che può decidere sul tuo corpo e sulla tua identità.

LARISSA.jpg

MAYRA

A Mayra dicono che deve scegliere una volta per tutte se essere un uomo o una donna.

Mayra, non tutte le persone devono per forza rispettare il binarismo di genere. Non hai bisogno dell’approvazione delle altre persone per vivere ed esprimere la tua identità!

Mayra

NATALIE

A Natalie dicono che il suo stile non è appropriato per una donna della sua età.

Natalie, sei libera di esprimere te stessa attraverso il tuo corpo in qualsiasi età!

Natalie

SARAH

Sarah è una donna trans che è stata recentemente offesa e messa in imbarazzo da due donne cisgender (qui la spiegazione) in un bagno pubblico femminile.

Sarah, hai il diritto di essere rispettata quando usi i servizi pubblici esattamente come qualsiasi altra persona!

Sarah

SUSAN

Susan indossa un hijab per sua scelta, ma molte persone le dicono che è “solo un’altra donna oppressa dall’Islam”.

Susan, ciò che indossi è una tua scelta personale, e l’oppressione sarebbe piuttosto strapparti la libertà di scelta!

Susan.jpg

BABI

Babi ha sette anni. I suoi genitori ritengono un po’ strano che lei abbia scelto il karate invece che danza classica.

Babi, gli stereotipi di genere non dovrebbero mai limitare la tua identità. Puoi fare quello che vuoi!

Babi.jpg

VANESSA

Vanessa è asessuale. Molte persone non lo capiscono e le dicono che non “non ha provato nel modo giusto”.

Va tutto bene, Vanessa. Non devi amare in un modo che non rappresenta la tua identità. L’amore non viene vissuto da tutte le persone allo stesso modo!

Vanessa.jpg

BRUNA KRENAK

A Bruna Krenak è stato detto che non dovrebbe essere più esser considerata una nativa perché indossa i jeans e va al college.

Bruna, sei l’unica persona al mondo che può definire la tua identità, e nessun’altra persona potrà negarla!

Bruna Krenak.jpg

 

Dalla collezione Escolhas/Choices

ISAURA

Isaura ha abortito. Tutti sembravano intenzionati più a giudicare la legittimità delle sue motivazioni piuttosto che aiutarla in tutti i modi possibile.

Isaura, qualunque siano state le tue motivazioni, meritavi una procedura sicura!

Isaura.jpg

LILY

Lily non si sente bene nel mangiare gli animali, ma molte persone sembrano infastidirsi per le sue abitudini alimentari.

Lily nessuno deve intromettersi su cosa mangi o hai scelto di non mangiare. La tua nutrizione riguarda solamente te!

Lily.jpg

LOLA

Lola assume la pillola anticoncezionale da qualche tempo ed è rimasta sorpresa quando qualcuno le ha detto che “non è una cosa che le brave ragazze fanno”.

Lola, non pensare che ci sia qualcosa di male nel godersi il sesso evitando la gravidanza. Hai ragione, Lola. E poi dopotutto, è il tuo corpo!

Lola.jpg

MONICA

Quando Monica ha avuto la sua prima figlia 17 anni alcune persone dissero “Povera ragazza… si è rovinata la vita! Avevo già notato che era un po’ puttana…”

Monica non si è mai vista come una vittima o una puttana, e pensa che sua figlia sia la cosa più bella che le sia capitata!

M.jpg

ROSE

Rose ha deciso di non avere bambini.

Non preoccuparti, Rose. La maternità è una scelta e la tua decisione non ti rende meno donna!

Rose.jpg

ALICE

Alice sta vivendo del sesso occasionale. Ma alcuni amici le dicono di “rispettare se stessa” cambiando il suo comportamento.

Alice sa che la sua vita sessuale non ha nulla a che vedere col rispetto verso se stessa.

Alice.jpg

BIA

Per molto tempo Bia ha sentito uomini che dicevano quanto fosse difficile trovare una donna che preferisse i libri alle scarpe.

Bia ama le scarpe ma ha anche un dottorato in letteratura francese. Non ha mai capito il perché le sue passioni fossero considerate incompatibili.

Bia.jpg

CLARA

Clara è un’ingegnera e si è stancata di sentir dire che le donne e la matematica non “stanno bene insieme”.

Tranquilla, Clara, le persone che pensano che il genere determini le prestazioni intellettuali non hanno un pensiero logico.

Clara.jpg

WENDY

Wendy ha deciso di non cambiare il suo cognome quando si è sposata.

Wendy sa che l’amore non ti chiede di rinunciare ai simboli che costituiscono la propria identità nel nome. Se il tuo nome è importante per te, lo dovresti tenere!

Wendy.jpg

FERNANDA

Nonostante abbia subito pressioni per la scelta del parto cesareo, Fernanda ha deciso di optare per quello naturale.

Fernanda, questa è una scelta personale. Nessuna delle opzioni ti rende meno donna o meno madre.

Fernanda.jpg

 

Dalla collezione Amores/Love

BELA, LUCAS E LEO

Bela, Lucas e Leo si frequentando da qualche tempo e sono davvero felici insieme!

Non tutte le persone approvano ma Bela pensa sia sciocco che qualcuno debba interferire in una relazione consensuale nella quale tutte le parti sono felici. Sono d’accordo, Bela!

Bela, lucas leo.jpg

CAMILA E PATRICIA

Camila e Patricia sentono di tutto quando escono insieme.

“Non c’è bisogno di baciarsi così!” – “Vogliono solo shockare! – “Guarda come sono vestite!” – “Che spreco” – “Gesù!” – “Che schifo!” – “E’ peccato!” – “Questo è sbagliato” – “Lesbiche!” – “E’ una malattia.” –   “E’ solo una fase” – “Non sembrano lesbiche” – “Oh, se fosse stata mia figlia…” – “Beh, questo è perché non mi hanno ancora conosciuto.” – “E’ la moda adesso.” – “Se la stanno cercando” – “Sono così perché hanno vissuto un trauma”

Dopo un anno insieme, sono diventate quasi esperte nell’ignorare questa spazzatura. E’ giusto ragazze, fregatevene!

Camilla-and-Patricia.jpg

LUMA E DANIEL

Luma e Daniel non capiscono perché il colore della loro pelle debba essere una barriera nella loro relazione.

E la sua nonna si è molto arrabbiata quando ha scoperto che Luma deve sentire oggi gli stessi commenti che si è sentita dire lei quando usciva con un ragazzo bianco nel 1948!

LAMA.jpg

MANU

Manu è affetta da nanismo e di è sentita dire molti commenti cattivi, specialmente quando esce col suo ragazzo (che ha un’altezza nella media).

Manu hai il diritto ti amare come qualsiasi altra persona. Non ascoltare questa gente, ok? Sii felice col tuo amore e col tuo corpo.

manu.jpg

RITA E DIEGO

Rita è più vecchia di 19 anni rispetto a Diego e si sente dire spesso che dovrebbe trovare qualcuno della sua età.

Rita pensa che le altre persone vivrebbero meglio se pensassero agli affari propri piuttosto che alla sua relazione che sta andando benissimo da 4 anni! Grazie per averlo chiesto!

rita.jpg

DIANA E LUCAS

Diana e Lucas hanno scelto di vivere insieme senza sposarsi ufficialmente.

Coinvolgere religione o burocrazia nella propria relazione è una scelta e non coinvolgerle non rende il vostro amore meno legittimato.

diana.jpg

ALERIA E LINDA

Molte persone hanno insinuato che Lina esce con Aleria per pietà, data la differenza dei loro corpi.

Ma Alerie e Linda si amano moltissimo e hanno imparato ad ignorare i commenti cattivi che sentono.

aleria.png

CHIARA E SUZI

Chiara e Suzi conoscono bene le sfide di una relazioni a distanza, ma nonostante questo, molte persone sembrano non vedere l’ora di ricordargliele.

Se l’amore che vi lega è più grande della distanza, allora non vi allontanerà, le sfide non saranno un problema, nonostante sia quello che augurano gli uccelli del malaugurio!

Chiara.jpg

JANINE

Janine ha realizzato quando era giovane che non avrebbe adottato una relazione monogama e quindi si impegna solo nelle relazioni aperte. Qualche persona dice che il suo stile di vita sia immorale.

Janine, sei onesta con te stessa, felice con le tue scelte e rispettosa con i tuoi partner nel mettere in chiaro le cose sul tuo modo di amare. La cosa immorale sono i giudizi nei tuoi confronti!

Janine.jpg

ERICA E LILIAN

Erica e Lilian sono stanche di sentirsi dire che le donne sono “troppo competitive” e che la vera amicizia sia qualcosa che esiste solo tra gli uomini.

Sono amiche da moltissimo tempo e non sanno da dove questa assurda idea salti fuori. Le donne possono essere grandi amiche e il sentimento di sorellanza non dovrebbe essere sottostimato.

erica.jpg

Dalla collezione Valentes/Brave

GISELLE

Quando era bambina, Giselle, fu abusata sessualmente da un “amico” di famiglia e molti pensavano che non sarebbe mai stata nuovamente felice.

Ma oggi Giselle è molto felice. E’ stata ferita, ma non spezzata. Il suo valore è molto più grande di quello che le è stato fatto.

Giselle

ELISA

Il ragazzo di Elisa continua a dirle che non dovrebbe mai lasciarlo perché nessun altro la amerà mai essendo una “donna incompleta”.

Elisa non si sente incompleta perché l’amore che prova per se stessa e il supporto dei suoi amici le hanno dato la forza di finire una relazione d’abuso.

Elisa

BETTE

Bette ha una malattia cronica invisibile, e qualche volta le persone non lo capiscono perché lei appare in salute.

Bette, c’è molto di più in te di quello che la gente vede e la tua condizione non dev’essere sottostimata a causa del tuo aspetto!

Bette

BRENDA

Brenda subisce sempre molestie nel tragitto per andare a lavoro.

Brenda, non dovresti mai sentirti minacciata quando sei nei luoghi pubblici esattamente come qualsiasi altra persona!

Brenda.jpg

REBECCA

Rebecca soffriva di depressione e solo dopo molti mesi è riuscita ad indossare vestiti che mostravano le cicatrici sul suo corpo.

Rebecca, questi segni sono un ricordo di quanto tu sia dovuta essere coraggiosa! La sofferenza psicologica è umana ed aver sofferto non ti rende altro che una persona.

Rebecca.jpg

SOPHIA

Sophia sa che alcune persone la evitano da quando sanno che è positiva all’HIV.

Sophia, non avresti dovuto sopportare tutti questi pregiudizi. Per fortuna sei circondata da persone che ti amano e ti sostengono della lotta alla disinformazione sull’HIV.

Sophia.jpg

TEJASWINI

Tejaswini è stata intimamente offesa quando le sue foto personali sono state diffuse in internet.

Tejaswini, non hai fatto niente di sbagliato. La vergogna dovrebbe essere provata da chi ti ha volutamente causato dolore e imbarazzo esponendo la tua privacy senza il tuo consenso.

Tejaswini.jpg

VICKY

Alcune persone non credevano che Vicky fosse stata abusata, dicendo che non sembrava “abbastanza traumatizzata”:

Vicky,  nessuno ha il diritto di decidere il modo in cui tu affronti le esperienze, e ancor meno di giudicare il peso di quelle esperienze basandosi sul tuo coraggioso sorriso.

Vicky.jpg

YASMIN

Yasmin soffre di bulimia, ma molte persone non la prendono sul serio perché il suo corpo non rispecchia l’immagine che alcune persone hanno delle donne che soffrono di disturbi alimentari.

Yasmin, il fatto che il tuo corpo non lo mostri non vuol dire che il tuo problema non debba esser preso seriamente. Hai bisogno di aiuto nonostante quello che le persone pensano che dovresti apparire.

yasmin-e1496323299694.jpg

YUMI

Yumi ha passato un periodo molto difficile della sua vita a causa della dipendenza da droga e molte persone non hanno capito perché non prendesse semplicemente la decisione di dire “adesso basta” in modo da risolvere il suo problema.

C’è voluto molta forza e coraggio da parte di Yumi mentre era al Centro per la disintossicazione e adesso è pulita da 4 anni! Sei stata fantastica Yumi!

Yumi

AL DI FUORI DELLE COLLEZIONI:

RASHIDA, CRIS & CLEO

Rashida, Cris & Cleo preferiscono non parlare di femminismo con le loro famiglie perché è stato detto loro di occuparsi di “cose più importanti”.

Ragazze, la vostra lotta per un contesto più sicuro e rispettoso non è assolutamente una questione poco importante. Non lasciate che gli/le haters vi fermino!

1

RACHEL

Rachel ha già subito pressioni per far sesso anche quando non se la sentiva.

Rachel, il tuo corpo è solo tuo, nessuno ha il diritto di trarne piacere senza il tuo consenso. Puoi far sesso quando, dove, con chi e se vuoi!

Rachel.jpg

TINA

Quando Tina denunciò il suo professore per molestie, le fu chiesto se fosse davvero sicura di andare in fino in fondo con la denuncia perché sarebbe stato davvero difficile affrontare tutto per la sua famiglia.

Tina non vedeva come molestare studenti e studentesse e rimanere impuniti potesse esser positivo per la sua famiglia, quindi decise comunque di procedere con la denuncia nonostante la mancanza di supporto da parte dell’università.

Tina.png

SASHA

Sasha è una leonessa gentile e creativa che lavora in graphic design.

Sta cercando un buon lavoro.

Non è facile quando i datori di lavoro analizzano la tua criniera invece che il tuo curriculum. Non ti scoraggiare, Sasha. Chiunque ti assuma vedrà quanto sei brava!

sasha.png

Nota: per chi non conoscesse Sasha, è la protagonista di un fumetto che rappresenta la transizione dell’autrice, Samie Carvalho, e tutte le difficoltà quotidiane che affronta. Qui trovate i suoi fumetti su Tumblr.

RAFAELA

Una volta, uno sconosciuto chiese a Rafaela: “Sei così esotica, cosa sei?”

Rafaela, preferì rispondere con l’umorismo e disse che era l’ultimo esemplare di T-Rex rimasto sulla terra ma che nessuno l’aveva notato finora, quindi si sarebbe meritato il premio per avere una così eccezionale percezione!

rafaela

NICOLE

Nicole decise di diventare una venditrice di libri, perché ama la letteratura e pensa che sia importante diffondere la conoscenza.

Nicole, non posso pensare a una gioia maggiore di quella di far diventare la promozione della letteratura in un lavoro che ami – e questa è esattamente la cosa che stai facendo!

Nicole.png

NAYANA

Nayana una volta ha sentito dire che è brutto che in una coppia la donna sia più alta dell’uomo.

Nayana e Rob sono molto felici insieme e non capiscono come qualcuno possa pensare che l’amore sia una cosa brutta.

Nayana.jpg

NATASHA

Natasha è attratta da persone per le quali sente una connessione speciale, a prescindere dal loro sesso, quindi si identifica come pansessuale.

E’ vero che c’è ancora molta disinformazione sulla pansessualità, ma questo è come Natasha si sente e nessuna persona dovrebbe dubitare della sua identità!

Natasha.jpg

MARTHA

Martha si è resa conto di provare molto dolore dopo aver indossato il reggiseno per molto tempo, quindi ha deciso di disfarsi di questo indumento per sempre!

E’ giusto, Marta! Non sei costretta a indossare nulla che ti faccia male o che non vada bene per te!

martha

MARIE

Molte persone chiedono a Maria dei suoi genitali non appena scoprono che è una donna transessuale.

Marie, il tuo corpo è solo affar tuo, e chiunque ti chieda qualcosa al riguardo dovrebbe vincere il premio per la persona più inopportuna dell’anno.

Marie

LANA

Giusto l’altro giorno, una persona chiese a Lana se non si vergognasse ad andare in giro in pantaloncini corti.

No, Lana non si vergogna affatto del suo corpo, e pensa che questo approccio sia tutto tranne che rispettoso.

lana.png

KATJA

Katja è stata criticata per aver allattato al seno in pubblico.

Katja, non devi restare a casa per tutto il periodo dell’allattamento del tuo piccolo e non c’è nulla di osceno nel farlo in pubblico. Il corpo femminile non dovrebbe essere costantemente sessualizzato.

Katja.png

JULIANA

Juliana ha sentito dire che è diventata un’amministratrice delegata solo perché è carina.

Sicuramente, i tuoi anni di esperienza, le lauree e il dottorato non hanno niente a che fare con questo, vero, Juliana?

Juliana.png

HEIDI

Heidi ha sentito persone dire che le donne non dovrebbero truccarsi perché è un modo per ingannare gli uomini.

Heidi si trucca per se stessa e per esprimersi, non ha chiesto l’approvazione di nessuno.

Heidi.jpg

GIOVANA

Giovana ha ricevuto molte critiche per essersi sottoposta a chirurgia plastica che le ha cambiato la faccia.

Giovana, le tue caratteristiche e decidi di cambiare o tenere sono una tua decisione. Le operazioni che hai fatto non sono un invito per permettere alle persone di dirti cosa dovresti o non dovresti fare col tuo corpo!

Giovana.png

GABI

Gabi è una prostituta che lotta per la regolarizzazione della sua professione.

Gabi, meriti il rispetto dei tuoi diritti e la garanzia di sicurezza sul posto di lavoro come qualsiasi altra persona!

GABI.jpg

WHITNEY

Whitney ha dedicato 10 anni della sua vita cercando di perdere peso in modo da poter esser felice. Poi, ha realizzato che il suo corpo non le impediva di fare quello che ama e di cercare la felicità.

Questa è la strada Whitney! Non devi permettere che un modello escludente e discriminante si metta tra te e la tua felicità. Ogni persona ha il diritto di rispettare se stessa!

Whitney.jpg

VIOLET E ANDREA

Violet e Andrea sono stati aggrediti durante un evento a causa dei cosplay ce hanno scelto di impersonare.

Ragazze, potete scegliere il cosplay che volete e questo non da il diritto alle altre persone di esser scortesi con voi. Divertitevi, e non badate alle persone che preferiscono disturbare piuttosto che godersi l’evento!

VIOLET.jpg

SUKI

Suki è stata chiamata  “giocatrice finta” perché ama i videogames.

Nonostante le proteste di giocatori arrabbiati che dicono che le “donne giocano ai videogames solo per ricevere attenzione”, e nonostante il marketing sessista dei video giochi di molti sviluppatori, Suki sa che il mondo dei videogiochi non è solo per gli uomini e non smetterà di fare ciò che ama a causa del sessismo.

SUKI.jpg

SAMIRA

Samira ama la sua famiglia e non userebbe mai i suoi bambini come scudi umani in un conflitto violento.

Anche i tuoi bambini ti amano Samira, e non c’è nessuna ragione che permetta a qualcuno di far pensare diversamente.

samira.jpg

SAMANTHA

E’ successo durante il compleanno dei 3 anni del figlio di Samantha che una zia le chiese “non sei troppo cresciuta per questo colore di capelli?”

No. La tua libertà non ha una data di scadenza, Samantha!

samanta.jpg

POLIANA

Poliana è intersessuale, e un sacco di volte persone hanno cercato di convincerla a farsi operare.

Poliana, essere intersessuali non ti toglie il diritto di decidere sul tuo corpo. Puoi farti operare oppure no, la scelta rimane tua!

POLIANA.jpg

PALOMA

Paloma è affetta da albinismo, e alcune persone le hanno detto che “porta fortuna” mentre altre le hanno detto che “porta sfortuna”.

Paloma, sei un essere umano e non un amuleto, la pigmentazione della tua pelle non è affare delle altre persone.

paloma

NADIA

Quando Nadia decise di non battezzare suo figlio Victor, molti dissero che gli avrebbe causato solo sofferenza.

Nadia, la felicità non è un privilegio posseduto solo dai cristiani, e non hai bisogno di una religione per insegnare a tuo figlio i valori!

nadia

MAYA

A Maya è stato detto che sarebbe stupenda se solo la sua pelle non fosse così nera.

Maya, il colore della pelle non definisce bellezza o bruttezza, ma sicuramente rivela il razzismo di alcune persone. Sei bella, così come sei!

maya.jpg

LOUISE

Quando Louise scoprì di essere sieropositiva molte persone dissero che la sua vita era finita.

E’ passato un po’ di tempo adesso dalla diagnosi, e ha imparato che è possibile essere felici e vivere bene anche col virus e che la sua vita è molto di più di semplice sopravvivenza.

louise.jpg

LIV

Liv ha spesso brufoli sulla faccia. Ha perso il conto di quanto persone le hanno detto che dovrebbe “risolvere questo problema”.

Liv sa che l’acne è qualcosa di naturale e non capisce perché le altre persone sono così preoccupate per la sua pelle visto che a lei non la cosa non la disturba.

LIV.png

KELLY

Kelly ha la sindrome di down e molte persone sono sorprese dalla sua indipendenza e autonomia.

“Posso vivere da sola, e ballare, e andare a scuola e anche al college. Posso scrivere lettere e romanzi. Posso abbracciare. Posso lavorare e guadagnare i miei soldi,. Posso avere amici ed esprimere me stessa in moltissimi modi. Posso essere d’ispirazione per qualcun*”.

Kelly, puoi avere una vita felice, come tutte le altre persone!

kelly.jpg

FLORA

Nonostante odi prendere il sole, a Flora è stato detto molte volte di prendere un po’ di colore in modo da non sembrare così pallida da sembrare malata.

Flora, non sei obbligata a soddisfare gli occhi delle altre persone facendo qualcosa che non ti piace. Il tuo corpo non è affare di nessun’altra persona!

flora.jpg

COLLETTE

Collette non si identifica con le aspettative della società in merito ai cittadini anziani e all’età di 64 anni ha iniziato l’università per prendere la laurea in architettura.

Collette, la tua volontà di imparare a l’amore per la vita non dipendono dalla tua età!

COLETTE.jpg

CLAUDIA

Quando Claudia ha partorito, le è stato detto che doveva far operare chirurgicamente la sua bambina intersessuale.

Claudia sa che questa è una decisione che solo la sua bambina potrà fare, quando sarà più grande.

claudia.jpg

CECILIA

Cecilia ama la pole dance, ma le è stato detto di smetterla altrimenti le persone penserebbero che sia una puttana.

Non dovresti preoccuparti di questo. La tua danza è bella, Cecilia, e non svaluta la persona che sei, continua ad allenarti quanto vuoi!

cecilia.jpg

ANNE

Anne ama la sua ragazza Julia ma non ha ancora il coraggio di presentarla ai suoi genitori perché sa che non la accetterebbero.

Anne, è una vergogna che alcune persone non siano in grado di vedere il valore dell’amore in tutte le sue forme. Ma non preoccuparti Anne, le cose miglioreranno!

anne.jpg

ANA

Ana è stata stuprata.

Ana, non sei sola. E non è colpa tua. Non sarà quest’esperienza e definire chi sei come essere umano. Sei molto di più di questo.

ana.png

 

ALANNA

Alanna ha una grossa voglia sul collo e ha speso la sua infanzia nel cercare di nasconderlo.

Ma Alanna ha imparato a lasciar andare e oggi la sua voglia non la fa più sentire a disagio.

alanna

AGNES

Agnes si identifica come aromantica e qualche volta è stata disturbata da persone che le dicono che dovrebbe “prendersi un marito”.

Agnes, non c’è niente di male col non essere interessate a quel tipo di relazioni. Puoi vivere con la tua identità e i tuoi sentimenti, nel modo in cui scegli di viverli!

agnes.jpg

MYRIAM

Myriam ha scelto di adottare sua figlia nonostante non fosse infertile, e molte persone criticano la sua decisione.

Myriam tua figlia non è stata concepita nel tuo utero, ma nel tuo cuore. Questo non ti rende meno madre e l’amore per tua figlia non dovrebbe essere sottostimato!

myriam.jpg

A cura di Giulia Terrosi

 

Annunci

2 thoughts on “I meravigliosi disegni di Carol Rossetti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...