Calendario Intersezionale di Bossy

UA

Da oggi esce sul sito bossy.it/shop il nuovo e stupendo calendario intersezionale di Bossy, che sarà diverso da tutti i calendari che abbiate mai visto.

Siete curios*?! 😀

IMG_9967.JPG

Si tratta di un calendario incentrato sui temi del femminismo intersezionale ed è composto da 12 illustrazioni di 12 artist*, italian* e stranier*, che hanno contribuito a rappresentare, per ogni mese, un tema specifico, ovvero:

  • omocausto;
  • salute della vagina;
  • comunità transgender;
  • gender pay gap;
  • bullismo;
  • gay pride;
  • femminismo intersezionale;
  • body positivity;
  • machismo;
  • slut shaming;
  • violenza contro le donne;
  • prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili.

 

44B58E1A-76AB-4909-84CB-0C4E9A4A1600.jpg

L’innovazione è che non saranno presenti solo le ricorrenze che troverete in ogni calendario, ma anche tutte le date più significative per il femminismo e la comunità LGBTQIA.

Come ben sapete, questi sono esattamente i temi che trattiamo anche noi nella nostra pagina ed è per questo che siamo onorate di essere state scelte come media partner di questo progetto, insieme ad altre realtà come Allah Loves Equality, Doppio Standard, Progetto GenderQueer, Parte del Discorso, St*r Fish, Women’s March che, come noi fanno del cambiamento un elemento quotidiano.

Sabato 23 sera siamo state alla presentazione del calendario e abbiamo potuto conoscere persone splendide che si impegnano ogni giorno a condividere l’importanza della condivisione dei principi del femminismo inclusivo.

Una parola la vogliamo dedicare anche a Francesca e Chiara di Cibo Supersonico che ci hanno nutrito l’anima con i loro manicaretti vegani e le loro parole.

img_9968.jpg

Siamo convinte che l’unione faccia la forza e non ci stancheremo mai di promuovere e diffondere questi temi affinché il cambiamento avvenga realmente!

Avanti così !

IMG_9966 (1).jpg

Le cose Cambiano”, Monica Romano

Giulia & Valentina

 

Annunci

I meravigliosi disegni di Carol Rossetti

Carol Rossetti è una disegnatrice e illustratrice brasiliana che ha iniziato il progetto “Mulheres” (Women) per rappresentare dei chiari e semplici esempi di abbattimento di stereotipi quotidiani.

Lei stessa, sul sito, dice:

Quando volevo trovare un tema, ho optato per l’intersezionalità perché è qualcosa che riconosco come un problema personale.

Mi hanno sempre disturbato i costanti tentativi sociali di controllare i corpi delle donne, i comportamenti e le identità. Questo controllo fa così profondamente parte della nostra cultura che quasi non comprendiamo quanto sia crudele e quanto limita le nostre scelte personali.

Tuttavia, non credo che sia sufficiente discutere esclusivamente le questioni che colpiscono specificatamente le donne. Dobbiamo anche parlare di razzismo, omofobia, transfobia, classicismo, xenofobia e discriminazione delle disabilità.

La lotta per l’uguaglianza e il rispetto è molto ampia e dovrebbe essere inclusiva.

Non tutte le situazioni che disegno sono vissute esclusivamente da donne. Molte di loro possono essere vissute da qualunque essere umano e invito tutti gli uomini a identificarcisi. Questo non è un progetto esclusivo per le donne e non riguarda contemporaneamente tutte le donne.

La decisione di attirare solo le donne è stata in parte motivata da un’identificazione personale. Ma d’altra parte, mi sembra interessante suscitare negli uomini la possibilità di identificarsi con i personaggi femminili.

Ricordo che quando ero più giovane era comune che i film / libri / animazioni interpretati da personaggi femminili venivano considerati “per ragazze”, mentre le storie con personaggi maschili erano “per tutti/e”.

Il fatto che le mie protagoniste siano donne non fa che questo sia un progetto solo “per le ragazze”.

Continua a leggere

Pubblicità De-Genere – Tesina di Maturità di Chiara

Condividiamo con orgoglio ed immenso piacere la tesina di Maturità di Chiara che segue la nostra pagina da un po’ e che ha fatto davvero un ottimo lavoro, nonostante tutte le difficoltà! Si, perché parlare di femminismo e di parità non è scontato! Soprattutto ad un età in cui le priorità, di solito, sono ben altre. Pensiamo che Chiara sia stata molto molto coraggiosa, perché sì! Ci vuole coraggio e determinazione per non seguire la massa e pensare con la propria testa!

Quindi ancora congratulazioni Chiara, bravissima! Continua così! Perchè sono proprio le persone come te che ci fanno pensare che ci sia una speranza per il futuro!

Continua a leggere

Emma Bonino – 20 Maggio Insieme Senza Muri

milano-bonino

Grazie, grazie ovviamente a tutti voi.

Questo è il tipo di piazza che mi piace, in cui ci sente a casa, dove ci sono dai bambini alla nonna. Quelli che invece hanno detto “andrà in piazza la Milano chic e ricca”. Io invece vi dico grazie per esse venuti perché certo sta sfilando la Milano dell’innovazione ma anche e della legalità. La sicurezza ovviamente interessa anche a noi, interessa tutti, è un diritto dei cittadini.

Ma più integrazione, più legalità danno più sicurezza.

Continua a leggere

Parlando delle ragazze XY con Monica Romano

Sogno un mondo dove la biologia non sia un destino, nel quale non conti se siamo maschi o femmine, ma quali sono le nostre capacità, i nostri valori, talenti, attitudini, preferenze, sentimenti, sogni. Le battaglie per i diritti e la piena dignità sociale delle persone transgender hanno valenza universale e possono migliorare la vita della collettività, perché le rigide aspettative di genere del nostro sistema culturale sono gabbie che imprigionano tutti. 

Monica Romano, http://www.monicaromano.it/

1

Il 17 maggio, per celebrare la Giornata Internazionale contro l’omofobia la bisfobia e la transfobia, sono andata alla Libreria Colibrì a Milano ad assistere alla presentazione del libro di Monica Romano, “Trans. Storie di ragazze XY” (lo trovate anche nella lista dei libri consigliati qui).

Continua a leggere